Degustazione enologica con i vignaioli del Trentino-Alto Adige e cena con chef trentini e altoatesini
sabato 29 aprile 2017
Ore 14.00 - 21.00

_ROM1527_bn.jpgVIGNAIOLI DI MONTAGNA: DEGUSTAZIONI LIBERE
Sabato 29 aprile dalle 14.00 alle 21.00
Degustazione dei vini di 15 vignaioli del Trentino e di 15 vignaioli dell'Alto Adige a Palazzo Roccabruna dalle 14.00 alle 21.00.

Costo degustazione (prezzo forfettario): 15,00 Euro (+5,00 Euro cauzione bicchiere). Info tel. 0461/887101. 

Scarica la lista dei partecipanti:Vignaioli di montagna.pdf


VIGNAIOLI DI MONTAGNA: TALK SHOW CON DEGUSTAZIONE
Venerdì 28 aprile, ore 18.00

Paolo Massobrio, giornalista enogastronomico del quotidiano La Stampa, nonché autore di una delle più apprezzate guide enogastronomiche italiane "Il Golosario" e ospite alla Prova del cuoco (RAI 1)  condurrà un talk show con Elisabetta Foradori, dell'azienda agricola Foradori di Mezzolombardo, Ciro Devigili, titolare di Maso Toldin a Lavis in rappresentanza del Trentino, Kurt Rottensteiner dell'azienda vinicola Kurt & Johanna Rottensteiner di Egna e Peter Robatscher, direttore dell'Associazione dei vignaioli dell'Alto Adige in rappresentanza dell'Alto Adige,. Seguirà una degustazione dei vini dei produttori (Ingresso libero e gratuito). Info: 0461/887101



VIGNAIOLI DI MONTAGNA: CENA
Sabato 29 aprile dalle 19.00 alle 22.00
Dalle 19.00 alle 22.00 di sabato 29 aprile chef Trentini (Rifugio Roda di Vael - Vigo di Fassa) e Altoatesini (Chemnitzer Huette - Lappach) si cimenteranno in un gustoso menù abbinato ai vini in degustazione . Per prenotazione alla cena tel. 0461/887101.
Scarica il menù: MENU VIGNAIOLI DI MONTAGNA.pdf



VIGNAIOLI DI MONTAGNA: LE RADICI DI UN'IDENTITA'

Per le genti del Trentino-Alto Adige coltivare la montagna è da sempre una pratica di vita. Chi cresce all'ombra delle Alpi - tra vallate, boschi e pascoli - sente la montagna come una presenza familiare, uno spazio domestico da gestire con cura e responsabilità. In questo senso coltivare la montagna, cooperando con la natura nel definire il paesaggio, significa mantenere vivo un dialogo con le proprie radici, affermare una propria specificità, costruire una propria identità.

Con i suoi ritmi, i suoi ambienti naturali, i suoi cicli stagionali la montagna scandisce senza sosta la vita delle popolazioni trentine ed altoatesine: ne tempra l'operosità e ne affina la pazienza. La montagna, infatti, non è una compagna di vita facile: richiede costanza e sacrificio. Coltivare la vite sui pendii delle valli alpine è una sfida alle leggi di gravità, è un fattore di rischio che non ammette errori. Per questo i terrazzamenti vitati della Val di Cembra e della Val Venosta sono definiti "eroici".

Ma proprio nelle situazioni più avverse l'uomo e la pianta danno il meglio di sé. Le forti escursioni termiche fra giorno e notte, fra inverni rigidi ed estati miti spingono la vite ad innescare meccanismi di autodifesa. Sono le sostanze prodotte in queste condizioni a conferire al grappolo profumi e sapori difficili da riprodurre altrove. Questo dono della montagna alimenta la passione di famiglie di vignaioli che sfidano il clima e la pendenza per ottenere un vino che nel gusto restituisca il senso della propria fatica. La vite regala al Trentino-Alto Adige circa il 3% della produzione vinicola italiana a denominazione di origine. Un nulla. Per farsi notare con così poco, bisogna puntare sulla qualità. Senza compromessi. Da questa semplice considerazione nascono i vini di montagna del Trentino-Alto Adige, frutto della collaborazione fra la natura e il talento dell'uomo, fra l'esperienza di generazioni e il supporto di primari istituti di ricerca scientifica. Oggi i vignaioli del Trentino e dell'Alto Adige scelgono di raccontare insieme la storia delle proprie cantine, il senso del proprio lavoro, il gusto del proprio vino. Nell'ambito del TrentoFilmFestival la rassegna cinematografica dedicata al film di montagna - terreno ideale per l'incontro e il confronto fra culture diverse – le Camere di Commercio di Trento e di Bolzano in collaborazione con il Consorzio Vignaioli del Trentino e l'Associazione Vignaioli dell'Alto Adige promuovono a Palazzo Roccabruna un evento-degustazione che per la prima volta vede riuniti 30 vignaioli della nostra regione, 15 trentini e 15 altoatesini. Un incontro nel nome della montagna, perché la "montagna coltivata" non è mai una barriera, ma un ponte che collega gli uomini e le loro idee.

Degustazione (prezzo forfettario): 15,00 Euro (+5,00 Euro cauzione bicchiere)

Scarica il Save the date save the date_Vignaioli_di_montagna.pdf

Scarica il depliant con il programma Vignaioli di montagna.pdf

Scarica il menù della cena MENU VIGNAIOLI DI MONTAGNA.pdf