​Palazzo Roccabruna è la sede dell'Enoteca provinciale del Trentino. Scopo della sua attività - che si sviluppa lungo tre assi strategici: vino, cultura e territorio - è quello di far conoscere le specificità enologiche del Trentino come espressione di un ambiente particolarmente vocato alla produzione vitivinicola, ma non solo. Dietro ad ogni vino si nascondono infinite storie che stratificandosi formano un patrimonio culturale di inestimabile valore. Raccontare queste storie, promuovere un consumo responsabile e consapevole del vino, in collaborazione con il vivace associazionismo locale, costituisce lo scopo primario delle iniziative di Palazzo Roccabruna.


Ma il Trentino non è solo vino: la produzione agroalimentare ed enogastronomica, la cucina di territorio, il mondo delle specialità tipiche sono gli altri temi che ruotano attorno all'Enoteca e che prendono voce in eventi dedicati, in laboratori enogastronomici o in serate a tema. Il cibo e il vino a Palazzo Roccabruna sono la manifestazione concreta di una cultura materiale che trova una sua rappresentazione anche nelle mostre ospitate nelle sale del primo piano. Perché Palazzo Roccabruna non è solo profumi e sapori del territorio. È un prezioso scrigno d'arte che conserva fondamentali testimonianze di epoca conciliare, di un periodo storico cui risalgono le prime, importanti documentazioni scritte sulla notorietà dei nostri vini e dei nostri prodotti tradizionali.


Infine, non si può comprendere a pieno l'attività di Palazzo Roccabruna senza considerare ancora un aspetto: la montagna. Il Trentino è montagna. E - direttamente o indirettamente - la montagna è il Leit Motiv dell'attività promozionale che si svolge nelle sale dell'Enoteca, perché la montagna non è solo la quotidiana compagna di vita delle genti locali, la matrice fisica di una storia socio-culturale che attraverso le popolazioni retiche prima e l'insediamento romano poi, giunge fino a noi, ma è anche la linfa profonda che alimenta le sue produzioni: con le sue specificità climatiche e pedologiche, con i rigori del suo clima, con le forti escursioni termiche fra il giorno e la notte, la montagna marchia indelebilmente i suoi prodotti con sapori e profumi che altrove non si possono ritrovare. Dai formaggi di malga alle mele, dalle farine di mais ai salmerini di torrente, dalle acque minerali che sgorgano al limitare delle nevi perenni ai frutti di bosco, dagli ortaggi biologici della Val di Gresta ai mieli per finire con le uve, che dal Garda alle pendici delle Dolomiti trovano una varietà di climi e di suoli tale da esprimere al meglio ogni loro potenzialità, tutto in Trentino porta con sè l'eco della montagna. E la montagna con i suoi sapori e profumi è racchiusa a Palazzo Roccabruna.