Puzzone di Moena
Storia
Questo formaggio nostrano veniva prodotto molti anni fa in Val di Fassa e in Val di Fiemme, nei caseifici turnari e nei masi. Un formaggio con un gusto e con un sapore accentuato che aveva molta resa sulla tavola della povera gente contadina di un tempo.
Il Puzzone di Moena o "Spretz Tsaorì", che significa "formaggio saporito" nella lingua ladina, è sicuramente uno dei formaggi più apprezzati dagli intenditori e dai consumatori che ricercano prodotti sani, saporiti, con una forte personalità.
 
Descrizione
Formaggio a pasta semidura a latte intero, da pasto, con odore caratteristico e intenso. Si gusta fuso sulla polenta, con verdure saltate in padella oppure come componente nel ripieno dei tortelloni, assieme a spinaci e ricotta.
 
Lavorazione
Il trattamento delle forme con acqua tiepida, in certi casi addizionata con un po' di sale, creava uno strato superficiale praticamente impermeabile che favoriva all'interno delle fermentazioni, con formazione di odori e di aromi caratteristici di questo particolare formaggio.